HOME

Progetto Borse di Studio
"Capaci e meritevoli"

Ricongiungi Menti
Concorso di Scrittura 2015
Progetto S.A.R.A.
Ricongiungimenti
Archivio attività

NEWS

Ce l'abbiamo fatta!
Nonostante lo sciopero dei mezzi proclamato per il 19 marzo scorso, ce l’abbiamo fatta: l’incontro programmato alle Stelline si è svolto felicemente tra le 16 e le 17,30 nella sala dei Congressi di corso Magenta 59, nella fascia oraria garantita!

I diritti delle donne di cui l’Europa si fa portatrice, quando si scontrano con la violenza di genere mettono in discussione Identità e consapevolezza di sé, per questo la buona pratica che l’Associazione cerca di attuare con adolescenti straniere e italiane assume un significato più ampio di quello immediato.

I principali interventi
Introduzione Cristina Degan Auchithya Mestrige Monica Di Savino Angela Gabuat Susanna Fresko Conclusioni

When the saints go marching in...
Quando le tutor si mettono in marcia peccato non essere con loro.

Brevi note sul viaggio a Bruxelles... era l'ultima settimana di Novembre


L'ASSOCIAZIONE GHILARDOTTI, a modo suo, ha fatto il miracolo, quello di coinvolgere e spedire nel cuore dell'Europa le sue tutor, quasi tutte, per un appuntamento importante: da una parte l'istituzione del Parlamento e dall'altra la loro iniziativa di volontariato.

In questi anni l'associazione, intitolata a Fiorella, per due volte parlamentare europea, ha cercato di dar continuità allo stile di lavoro e alle scelte politiche di cui Fiorella è stata capace: ora ha raccolto e raccontato questa esperienza in un libro.

Con mano leggera è il titolo del libro, cui segue, accompagnare adolescenti straniere nello studio.
Il sottotitolo precisa i contorni e dà il senso di un'esperienza condivisa tra generazioni diverse, pazientemente costruita attraverso l'intreccio e la cura dei percorsi scolastici di ragazze/i straniere/i “capaci e meritevoli”.

Il programma del viaggio, su invito delle parlamentari Patrizia Toia e Francesca Balzani, a Bruxelles prevedeva anche la visita guidata del Parlamento europeo; è stata un'occasione particolare d'informazione e di riflessione su un progetto imprescindibile, oggi ancor più significativo dal momento che la veloce trasformazione transnazionale ha posto problemi nuovi ed urgenti.

Il nostro gruppo ha trovato sistemazione presso un hotel in zona centrale nel quartiere di Sainte CATHERINE tra i festoni e le bancarelle allestite in preparazione delle festività natalizie, da lì si è mosso per le tappe comuni.

La sera di martedì 26 la cena in un locale sulla Grand’Place, ci ha permesso di stare insieme a tavola, davanti alle finestre che si aprono sullo spazio luminoso disegnato dai palazzi del tardo Seicento, a stretto contatto tra storia e convivialità.

La mattina di mercoledì 27 alle ore 10 avevamo appuntamento davanti al PARLAMENTO, edificio Paul Henry Spaak, da dove ci siamo mosse per la visita e l'incontro, previsto tra le ore 10,15 – 12,00, con il personale del Parlamento che aveva il compito di farci da guida.

Dopo il pranzo in mensa, conquistato nonostante i guasti elettronici, alle ore 14, 30 ci siamo ritrovate insieme a Giovanni e Gianfranco, fratelli di Fiorella, nell'aula designata alla presentazione del libro dove si sono alternati gli interventi ufficiali, fra cui quello di Paola Tomai sullo specifico del progetto borse, mentre Marilena Adamo, presidente dell'Associazione, teneva le fila dell'incontro.

Il momento è stato molto emozionante per la presenza di parlamentari di varie nazionalità che concordemente ricordavano Fiorella con affetto e ammirazione per le sue doti politiche e umane, sottolineate nell' intervento in video, registrato dal presidente Schulz.

Soffermare il racconto su questo momento non è facile, il rischio di cadere nel celebrativo è in agguato, ma basta stare all'erta, come faceva Fiorella, pacata e risoluta come tutti continuano a ricordarla. Un tratto umano preciso il suo, che l'ha aiutata a coniugare il personale e il politico: il mondo privato e quello pubblico con un uso generoso del proprio tempo, anche quando questa dimensione la costringeva a tendersi in direzioni opposte, da una parte gli affetti familiari e dall'altra l'impegno parlamentare.
Il suo tempo condiviso si è trasformato nella storia che ci accompagna, o meglio, nella storia che siamo.
Lo ha ricordato con una preziosa lettera il presidente Giorgio Napolitano (lettera - comunicato) che di Fiorella è stato collega per due legislature europee e ne ha apprezzato le doti, in particolare il senso di responsabilità con cui, a Bruxelles, ha lavorato continuativamente, riuscendo ad essere sempre presente, salda sui principi e altrettanto disponibile al confronto.

Nel vociare politico che ci affligge ascoltare gli interventi delle persone che con Fiorella hanno avuto rapporti a livello istituzionale in Europa ha permesso a noi che eravamo lì presenti, di godere di uno stacco chiaro e preciso, fatto di suoni concordi. Riconoscere l'importanza delle relazioni personali, costruite nel rispetto della diversità di opinioni senza pregiudizi e preconcetti è sembrata finalmente la piattaforma su cui muovere i propri passi verso obiettivi perseguibili, in un mondo solidale.
Un discorso che merita approfondimenti e soprattutto verifiche attraverso la capacità di agire insieme a chi cerca di farsi carico del bene di ciascuno e non di pochi.
Poi, al termine dell'incontro, delle tutor alcune si sono avviate all'aeroporto per rientrare subito a Milano, altre si sono fermate per qualche giorno in più nel plat pays, là dove può crescere la casa comune europea... Un compito che ci aspetta...

Cristina Degan

Milano, 14 ottobre 2013

Oggi si è tenuta la presentazione del libro "Con mano leggera" presso la Sala del Gonfalone della Regione Lombardia.

Tutte le persone interessate potranno richiedere una copia del libro o ritirarla presso la nostra sede di Via Tadino 18.

Clicca sull'immagine per aprire il programma.

Milano, settembre 2013


Anche quest'anno si è tenuto l'appuntamento alla Festa del PD per ricordare insieme Fiorella.

L'appuntamento si è tenuto Giovedì 12 settembre alle 18,30 allo Spazio Libreria.
Lo spazio a nostra disposizione è stato piccolo e il tempo limitato, ma non abbiamo voluto ugualmente rinunciare ad una presenza lì, nel contesto che ci ricorda Fiorella ancora attivamente impegnata e insieme la notizia della sua scomparsa in quel triste settembre del 2005.

Abbiamo parlato della piccola pubblicazione che raccoglie le esperienze delle nostre tutor volontarie con le ragazze straniere. Sono interventute Carla Vigolini a nome di tutte le tutor, oltre alla prof.ssa Susanna Mantovani e all'on. Patrizia Toia.

Nel mese di ottobre sarà fatta la presentazione ufficiale e verrà distribuito il libro.


Associazione Fiorella Ghilardotti
Via Tadino, 18- 20124 Milano - CF 97452420157 - associazionefiorella@gmail.com - Tel. 349/5846601